Il lago di Caldaro è un microcosmo naturale protetto. Ciò che i Romani seppero apprezzare oltre 2.000 anni fa affascina anche oggi gli amanti della natura e del vino che raggiungono Caldaro e il suo lago. Un microcosmo dove il clima è mite e variabile, favorito dalle montagne situate a Nord, che impediscono all'aria fredda di penetrare, mentre dal Sud arriva l'influenza mediterranea. Il sole garantisce maturazione, zuccheri e aromi intensi nei vini di questo terroir.

 

La cantina Kaltern, 650 soci e 450 ettari di vigneti, rappresenta una produzione di eccellenza dell’Alto Adige, grazie alla passione dei piccoli viticoltori, alla tecnologia e al know-how enologico portato dalla professionalità di Andrea Moser. “Sfruttare al massimo le sinergie” è la parola d’ordine della canitna. Per questo motivo, all'inizio dell'anno vinicolo vengono fissate, per ognuna delle 2.000 parcelle, gli obiettivi di resa individuali che vengono poi monitorati e valutati dagli agronomi di Kaltern.

 

A raccontare questo territorio e la sua filosofia, un’ampia collezione di vini, al cui vertice c’è la linea Quintessenz che valorizza con la massima attenzione i vitigni Pinot Bianco, Sauvignon, Schiava, Cabernet Sauvignon e Moscato giallo passito.

In degustazione:

  • Pinot bianco 2018, un naso elegante con sentori di frutta gialla e una punta caratteriale di grafite, al palato armonioso e ben declinato nella sua sapidità.
  • Moscato giallo passito 2016, dal colore intenso, ambrato, sviluppa la sua delicatezza olfattiva dei frutti tropicali, al palato è morbido e intenso con pienezza ed equilibrata acidità.