Gli allievi della prima edizione della FS Mobility Academy hanno ricevuto oggi, al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, i diplomi di fine corso. FS Italiane è da sempre in prima linea nel puntare sui giovani, risorse fondamentali su cui investire per generare valore e raggiungere gli obiettivi di business contenuti nel Piano industriale 2019-2023.

FS Mobility Academy, iniziativa di alta formazione nata dalla partnership tra il Gruppo FS Italiane e l’Università degli Studi di Napoli Federico II, si inserisce in quest’ottica, trasmettendo ai neo laureati in ingegneria e in economia un forte imprinting alla sperimentazione.

Un percorso di eccellenza, all’interno del Polo tecnologico di San Giovanni a Teduccio, che prevede laboratori didattici e coinvolge manager di alto livello e tutor del Gruppo FS Italiane. Il corso multidisciplinare, oltre a promuovere la ricerca scientifica e tecnologica legata alla sostenibilità e allo sviluppo dell’industria 4.0, ha l’obiettivo di formare figure professionali altamente specializzate, con competenze e visione sistemica nei campi della mobilità integrata e dei trasporti.

La proficua collaborazione tra FS Italiane e Università Federico II di Napoli ha generato, durante la prima edizione 2018-2019 appena conclusa, un tasso di placement pressoché del 100%, con l’assunzione degli allievi nelle aziende aderenti (Trenitalia, RFI, Busitalia Sita Nord, FS Sistemi Urbani, Italferr, Italcertifer, Mercitalia Rail), selezionati tra più di 300 candidature. 
Il programma del primo trimestre si è articolato in nove moduli suddivisi in tre aree tematiche: Conoscenze propedeutiche e di base; Conoscenze di legislazione, economia e storia dei trasporti; Tecnica e ingegneria dei sistemi e dei servizi di trasporto. Il secondo trimestre, articolato in due percorsi paralleli (Infrastrutture di trasporto e Servizi per la mobilità), ha visto l’elaborazione di percorsi didattici esperenziali e attività di ricerca in laboratorio propedeutiche allo svolgimento di project work nelle società del Gruppo FS.

Gli allievi hanno approfondito in laboratorio argomenti legati alle aree tematiche: infrastrutture di trasporto (attività di Building Information Modeling (BIM), esercitazioni sulla gestione del segnalamento e della circolazione ferroviaria, pianificazione e valutazione degli investimenti); servizi per la mobilità (attività per l’acquisizione di abilità tecniche e informatiche applicate alla mobilità, valutazione e realizzazione di servizi applicati alla mobilità; gestione degli hub intermodali quali le stazioni e la gestione dei servizi ai passeggeri; sviluppo di tecnologie per la smart mobility).

Il Comitato di Indirizzo di FS Mobility Academy è guidato dal Professor Ennio Cascetta e composto dai massimi vertici del Gruppo FS Italiane e da otto Accademici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

A marzo prossimo prenderà il via la seconda edizione 2019-2020 di FS Mobility Academy e si concluderà a novembre 2020. È previsto un aumento, rispetto all’anno precedente, dei laboratori esperenziali per l’avvio alla ricerca. Maggiori informazioni sul Bando pubblico 2019 e le modalità di iscrizione e selezione saranno presto disponibili sul sito fsacademy.unina.it. Sono fondamentali: motivazione, passione, impegno, flessibilità, spirito di iniziativa, pensiero innovativo, determinazione nel raggiungimento degli obiettivi, integrità, unite a forte spirito di squadra e senso di appartenenza. Caratteristiche imprescindibili e valori cardine su cui fondare il proprio operato in azienda.

Il Gruppo FS Italiane investe sulla formazione di giovani talenti per mantenere competitività nel mercato del lavoro
Ferrovie dello Stato ha da tempo avviato iniziative e percorsi (master, academy e scuole di alta formazione), in collaborazione con Università e Scuole di eccellenza, per accorciare le distanze con l’Azienda e orientare i ragazzi nello sviluppo di competenze strategiche e multidisciplinari per il business. A dimostrazione di tale impegno FS Italiane ha ricevuto i riconoscimenti Best Employer of Choice 2019, per il quinto anno consecutivo, e Best Awareness RGS 2019.