In seguito alle indicazioni delle autorità competenti, alcuni eventi legati al Carnevale sono stati annullati

Carro del Carnevale Storico di Santhià - Associazione turistisca Proloco Santhià 

Un Carnevale di quasi mille anni. Una tradizione locale contaminata dai pellegrini del centro e del nord Europa, che già prima dell'Anno 1000,  passavano a Santhià per percorrere la Via Francigena. Il Carnevale Storico di Santhià rappresenta la tradizione carnevalesca europea, italiana e regionale, ma è e resta, soprattutto, una grande festa. Dal 6 gennaio fino a Martedì Grasso oltre 2.000 figuranti in maschera, una trentina di compagnie del Carnevale e numerosi gruppi musicali animano le vie della cittadina piemontese.

Carro del Carnevale Storico di Santhià - Associazione turistisca Proloco Santhià 

Negli ultimi giorni del Carnevale la città si ferma per partecipare ai corsi mascherati e alla Colossale Fagiuolata del lunedì, quando vengono accesi i fuochi di 150 caldaie per preparae oltre ventimila piatti di salame e fagioli da distribuire.

La festa continua, tra carri multicolori e maschere artigianali, fino a martedì 25 febbraio con il Rogo del Babàciu. Un pupazzo, che viene fatto bruciare in Piazza Maggiore, segna la fine del Carvè. Il programma completo degli eventi del Carnevale Storico di Santhià è disponibile su prolocosanthia.it.

Raggiungi Santhià in treno

22 treni al giorno e ingresso scontato per i clienti del trasporto regionale dal 23 al 25 febbraio.