In apertura Castiglioncello (LI), foto della pagina Facebook Castiglioncello vacanze

Giornate piene di luce, mare, viaggi e voglia di stare all’aria aperta. L’estate si avvicina e mai come quest’anno, dopo una primavera chiusi in casa e resi fragili da un’inaspettata quarantena, è sinonimo di libertà riconquistata. E voglia di recuperare un poco di serenità.

 

Raccontiamo e ricordiamo la bella stagione attraverso una carrellata di immagini, tra luoghi cult, tendenze, hit e grandi eventi, dal Dopoguerra a oggi. Le foto in bianco e nero, dal sapore amarcord dell’archivio della Fondazione FS Italiane, mostrano quei treni lungo costa che a fine anni ’50 portavano al mare, le banchine piene di tutisti o i comodi vagoni luoghi di relax e incontri.

 

Dalla passeggiata di Castiglioncello, famosa negli anni ’60 per gli attori e cantanti che la frequentavano fino alla vivace Capri dove Jackie Kennedy Onassis, con indosso grandi occhiali, pantaloni bianchi e sandali artigianali sfoggiava il suo intramontabile stile da ferie. Senza dimenticare di fare un salto sulla costa Adriatica da sempre meta del divertimento e del relax vacanziero.

 

In certe tiepide sere romane, durante il boom economico, le vie si riempivano di auto e vespe come nella scena della Dolce vita di Fellini, mentre le giornate si trascorrevano in bikini sulle sponde di un inedito Tevere balneabile.

 

Tra un falò con la chitarra e qualche nuova spiaggia da scoprire in Puglia, il ricordo corre a notti speciali in cui si è festeggiata l’Italia campione del mondo (1982 e 2006) o si ballava tutta la notte con i ritmi cubani e la musica pop del Jova Beach Party (2019).

L’estate italiana sta arrivando, anche in questo strano e faticoso 2020. Finalmente.