Siena – Sounds in the soundless air, si chiama così il video voluto dal festival Siena International Photo Awards per rendere omaggio alla sua città. Un acronimo potente che vuole ricordare il silenzio assordante di una città deserta in pieno lockdown, difficile da immaginare fino a pochi mesi fa. Le immagini sono del fotografo Mauro Pagliai, che lo scorso aprile con un drone ha immortalato dall'alto una Siena inedita. Ad accompagnare angoli e scorci suggestivi ripresi dal cielo i canti che ricordano il Palio.

«Il video - afferma Luca Venturi, ideatore e direttore artistico del Siena Awards - è un omaggio alla città di Siena, dove il Festival è nato nel 2015, per ricordarci ciò che abbiamo vissuto durante il lockdown, qui come in tutto il resto del mondo. In quel periodo difficile, ci siamo riscoperti vicini nella distanza, forti nel sacrificio e coraggiosi nella paura. Quest’anno, nel momento più difficile, abbiamo capito che l’immaginazione ci rende liberi. Ora la difficoltà sta nel non dimenticare quanto abbiamo imparato. Per questo motivo, l’invito che rivolgiamo attraverso questo video è di chiudere gli occhi e viaggiare con l’immaginazione, cogliendo appieno lo spirito che anima il festival Siena Awards reso unico e sempre più bello, negli anni, grazie all’immaginazione che ogni fotografo sa stimolare e sviluppare attraverso il suo obiettivo».

Il Siena International Photo Awards torna dal 24 ottobre al 29 novembre con un’edizione del festival ricca di novità e di esposizioni fotografiche, tutte le informazioni su festival.sienawards.com

Raggiungi Siena con Trenitalia

Tutti i collegamenti regionali per la città del Palio

Articoli correlati