Siamo a Reggio Calabria, su quel lungomare che Gabriele D’Annunzio definì “Il chilometro piu bello d’Italia”. Sull’angolo della piazza che da un lato guarda il mare e dall’altro il Corso Garibaldi, salotto della città, si trova il ristorante L’A Gourmet L’Accademia, dello chef Filippo Cogliandro.
 

Autodidatta di grande talento, Cogliandro, ama la sua terra e lo dimostra con il sapiente utilizzo di prodotti locali: dal bergamotto al mango, dal pesce dello stretto alle eccellenze che appartengono a diversi presìdi Slow Food, Il tutto lavorato con precisione, creatività e bella mano.

Abdou Dibassy è il suo sous chef, che con passione e acquisita professionalità lo segue da sette anni. 

Per Gusta&Degusta, lo chef ha scelto i suoi piatti iconici: una “Julienne di seppie” antipasto che racconta il mare, un risotto Carnaroli di Sibari e Carola con gambero rosso e un olio cultivar dell’area tirrenica e infine un dessert che appaga l’occhio oltre che il palato.

Cantina con ampia profondità enologica calabrese e non solo curata dal direttore del ristorante L’A Gourmet L’Accademia, Sebastiano Cutrupi, tra le etichette Barone Macrì, Tramontana, Mariolina Baccellieri.

Filippo Cogliandro rappresenta una Calabria in crescita per talento e professionalità. 

Il ristorante L'A Gourmet L'Accademia si trova a pochi passi dalla stazione di Reggio Calabria Lido