Grande volontà e amore per un territorio sono le ragioni che hanno spinto Sergio Stevanato, uno dei più importanti imprenditori italiani, a dar vita all’azienda vitivinicola “Tenuta Stella”. Una vera passione per i vini del Collio, quella che Stevanato ha trasmesso anche ai figli Franco e Marco che, impegnati anch’essi nelle imprese di famiglia, hanno subito affiancato il padre nell’avventura enologica

L’obiettivo di Tenuta Stella, è lo sviluppo dell’eccellenza, obiettivo che la famiglia si è posta anche nelle attività imprenditoriali raggiungendo risultati straordinari. Con 14 stabilimenti produttivi e 2 laboratori specializzati, il Gruppo Stevanato conta 4000 dipendenti, opera direttamente in 9 Paesi ed esporta in 150 Stati del mondo. 

Tornando al piccolo bellissimo fazzoletto di terra che è il Collio, siamo a Dolegna del Collio, in località Scriò, in provincia di Gorizia: è qui che si trovano i 7 ettari vitati di Tenuta Stella, gioiello vitivinicolo in un ambiente non facile, a volte anche rude, ma capace con la marna e la friabilità della conformazione geologica di fornire l’habitat migliore per le varietà autoctone. Il terreno è la cosiddetta “ponca”, tipica del Friuli orientale, risalente al periodo eocenico e di origine marina, frutto di una lenta sedimentazione e costituito da marna (argilla calcarea) e arenaria (sabbia calcificata).

Vitigni tipici di questa terra, parliamo di Friulano, Ribolla Gialla, Malvasia, vitigni di energica dolcezza, piantati tra i 220 e i 270 metri s.l.m. su appezzamenti a terrazze con grande attenzione alla sostenibilità ambientale e in regime di agricoltura biologica dalla vendemmia 2016. Il concetto francese di Terroir ben si adatta a questo lembo di confine dove il lavoro in campagna, ne esalta le caratteristiche conosciute dal punto di vista enologico, sin dai tempi dei romani.

 

Dal punto di vista climatico, il Collio è collocato in posizione strategica, a Nord contornato dalle Alpi Giulie e dalle montagne slovene, e a Sud distante meno di 40 km dal Mare Adriatico. Inoltre è il vento di Bora che percorre la Valle del Vipacco a rappresentare un “unicum” climatico. Un mix naturale che entra con precisione nei sentori dei vini e ne plasma l’identità.

 

I vini di Tenuta Stella hanno la capacità, grazie al lavoro dell’enologo Alberto Faggiani, di rappresentare pienamente il territorio con note stilistiche di equilibrio e spiccata identità che li annoverano tra i prodotti di alta qualità che hanno ottenuto premi e riconoscimenti dalle migliori guide italiane, dai 3 Bicchieri del Gambero Rosso ai migliori punteggi de I Vini di Veronelli, dalla esigente guida francese Gilbert & Gaillard al prestigioso concorso internazionale Decanter World Wine Awards. 

Note di degustazione 

Friulano

Le uve Tocai Friulano sono uno dei migliori esempi di stile autoctono e questo vino, fermentato e affinato in acciaio, presenta bella longevità grazie al lungo affinamento su i lieviti precedente alla messa in bottiglia. Fruttato e ricco al naso, con note di mandorla e decisi ingressi olfattivi, presenta un equilibrato carattere minerale proveniente dal territorio. Al palato giunge di equilibrata freschezza e sapidità e ottimamente definito. Fascinosa persistenza in bocca delle sue note.

 

Ribolla Gialla

Il mosto di questo 100% Ribolla Gialla fermenta con lieviti indigeni in vasche d’acciaio a temperatura controllata. L’affinamento in acciaio, viene successivamente completato con dieci mesi in tonneaux di rovere francese prima dell’imbottigliamento.

Un naso caldo e avvolgente presenta aromi di frutta matura e sfumature di vaniglia e un refolo di pasticceria. Al palato ha bella freschezza e un’intensa identità.

 

Tanni Pas Dosè

Blanc de Blanc metodo classico. Un 100% Chardonnay, prima fermentazione parte in acciaio e parte in tonneaux e successiva permamenza sui lieviti per 60 mesi.

Bollicina raffinata e persistente, presenta un naso con note fruttate di vibrante declinazione. Al palato giunge di equilibrata mineralità e freschezza che permangono con carattere anche nella lunga persistenza.

 

Sdencina Rosso

Venezia Giulia Igt. Prodotto nel Collio Doc.

Un blend di uve Schioppettino e Refosco dal Peduncolo Rosso, due varietà autoctone selezionate e raccolte insieme ad inizio del mese di ottobre. La macerazione è condotta in tini di legno da 15 hl, senza il controllo della temperatura e ad opera dei lieviti indigeni. Il vino è in seguito affinato in tonneaux e barrique di rovere francese per venti mesi prima della messa in bottiglia. Al naso si presenta di grande rilievo, profondo con note di frutta del bosco, e una presenza speziata e balsamica. Al palato elegante fragranza di buon carattere e struttura.