È partito oggi 24 novembre alle 15 dalla stazione di Firenze Campo di Marte il Frecciarossa che ha accolto a bordo team e staff della Fiorentina, in trasferta a Udine per la gara contro l’Udinese, valida per il quarto turno di Coppa Italia. L’appuntamento è per domani 25, alle 17:30, con diretta televisiva su Rai2.

 

Muniti delle doverose mascherine, personalizzate con lo stemma della squadra, i Viola si sono goduti il viaggio fino in Friuli con la testa al match contro i bianconeri. L’obiettivo è dare una scossa, con l’impegno di Coppa, a una stagione che finora non ha dato i risultati attesi.

Patrick Cutrone e i compagni di squadra della Fiorentina in attesa di salire a bordo del Frecciarossa che li porterà a Udine, per la gara di Coppa Italia contro l'Udinesecontro

Il lavoro di mister Prandelli

Chi si aspettava un repentino cambio di rotta in campionato con l’arrivo del neo-allenatore Cesare Prandelli domenica ha dovuto fare i conti con il Benevento di Filippo Inzaghi che si è imposto con il risultato di 1 a 0 allo stadio Artemio Franchi.

 

C’è ancora tanto lavoro da fare dunque per l’ex tecnico della Nazionale, alla ricerca non solo di un diverso approccio in campo da parte dei grandi campioni così come delle giovani leve, ma soprattutto di vittorie, necessarie per risollevare il morale di calciatori, società e tifoseria.

L'allenaotre della Fiorentina, Cesare Prandelli,  in attesa di salire a bordo del Frecciarossa per la trasferta a Udine, per la gara di Coppa Italia contro l'Udinese

Probabili formazioni

In campo potrebbe vedersi un 4-3-3 speculare. Nell’Udinese possibile riposo per Okaka e De Paul. Gotti schiera tra i pali Nicolas, in difesa Molina, Bonifazi, De Maio e Ouwejan, a centrocampo Makengo, Mandragora e Forestieri. In attacco ritorna Deulofeu in compagnia di Lasagna e Nestorovski.

 

Per la Fiorentina non sono stati convocati Venuti, Callejon, Ribery e Bonaventura. Spazio a Terracciano in porta, Lirola, Milenkovic, Martínez Quarta e Barreca a formare il quartetto arretrato; al centro Duncan, Pulgar e Castrovilli. Callejón, Cutrone e Saponara per il reparto offensivo.

Articoli correlati