La stazione di Roma Tiburtina diventa protagonista. Luogo d’incontro, spazio di interconnessione, ponte teso tra passato e futuro, lo scalo capitolino è stato scelto come sede per un progetto creativo sul tema del viaggio. E si appresta anche a diventare un grande hub tecnologico. Dal 18 al 23 maggio 2021, lo spazio adiacente al FRECCIAClub di Trenitalia ospita il progetto #InTransito - Esperienze creative dedicate a Roma, che analizza l’esperienza di viaggio inteso come ricerca della diversità attraverso l’uso di più linguaggi artistici. 

Tra le attività previste, una proiezione olografica interattiva in cui una viaggiatrice virtuale interagisce con i passanti in stazione. Ma anche una capsula del tempo con foto, video e brevi messaggi audio per condividere emozioni e ricordi di un viaggio passato o immaginarne uno futuro. E poi quattro laboratori per bambini dai sette ai 12 anni che potranno imparare a conoscere in modo creativo e intuitivo le bellezze e i monumenti della città e scoprire come arrivarci. Infine, performance artistiche dal vivo, una mostra e un contest video-fotografico che ha come tema il viaggio e i luoghi della Capitale.

Sempre a Tiburtina, procede a passo spedito il progetto per la Casa delle tecnologie emergenti, il nuovo hub dedicato all’innovazione e a progetti di ricerca e sperimentazione. Il Gruppo FS attraverso Rete Ferroviaria Italiana ha ceduto a Roma Capitale, in comodato d’uso gratuito per 30 anni, oltre mille metri quadrati all’interno dello scalo. Due gli spazi consegnati al Comune: il primo in una delle bolle sospese nella galleria vetrata sopra la piattaforma dove corrono i Frecciarossa; l’altro accessibile dall’ingresso in via di Pietralata. Il nuovo polo tecnologico – realizzato grazie alle risorse del ministero dello Sviluppo economico – darà voce alle iniziative di start up e piccole imprese in un quartiere al centro di una grande trasformazione urbanistica.

Articolo tratto da La Freccia

Articoli correlati