Il Covid-19 non ha fermato il rinnovamento dei treni da parte di Trenitalia. Da oggi, infatti, c'è un nuovo Pop. O meglio, il primo treno Pop calabrese che ha inaugurato la sua "carriera" alle 13:12, sulla Reggio Calabria-Cosenza.

 

IL CONTRATTO DI SERVIZIO TRA TRENITALIA E REGIONE CALABRIA
Si tratta del primo di quattro tasselli che - nel pieno rispetto delle tempistiche del Contratto di Servizio quindicinale firmato con la Regione Calabria, che prevede circa 300 milioni di investimenti - rientra nelle iniziative dell'azienda di trasporti anche per contrastare, in qualche modo, il delicato momento che sta vivendo l'Italia tutta. Continuare a investire è, infatti, un invito nella speranza si possa ritornare a una situazione di normalità il prima possibile.

 

IL RINNOVO DELLA FLOTTA REGIONALE CALABRESE
In questo ambito spicca, quindi, lo svecchiamento della flotta calabra con 27 nuovi treni da consegnare entro il 2024: oltre al poker di Pop, infatti, sui binari della regione arriveranno anche 10 convogli elettrici a media capacità e 13 diesel-elettrici prodotti in parte nello stabilimento Hitachi di Reggio Calabria.

Un impegno sottolineato anche da Domenica Catalfamo, assessore regionale alle Infrastrutture della Regione Calabria: «Un risultato concreto e importante ottenuto nonostante il difficile periodo di emergenza sanitaria e finanziaria. La fruizione di questi mezzi migliorerà il livello qualitativo della mobilità interna con un ulteriore passo verso gli standard nazionali. Pur in una fase di grande preoccupazione, difficoltà e incertezza si intende accompagnare la partenza di questi nuovi treni auspicando che possano veicolare un piccolo ma significativo messaggio di speranza per il nostro territorio».