#Camminaconme è un hashtag e un invito a condividere un'avventura. A lanciarlo Valentina Lo Surdo, conduttrice radiotelevisiva e reporter di viaggi in cammino, che si rivolge a chiunque voglia scrollarsi di dosso i mesi passati, per ricucire l’Italia con il filo dei passi.

 

Tutti coloro, infatti, che vogliano mettersi in cammino, possono farlo da subito. Virtualmente, leggendo i reportage di Valentina sul sito FSNews, o realmente, unendosi al suo percorso che inizia il 6 luglio. Il viaggio partirà da Poggio Bustone (RI) e proseguirà per 500 km, seguendo il cammino “Con le ali ai piedi”, creato da Angela Serracchioli lungo l’antica via Micaelica. Attraverserà Lazio, Abruzzo, Molise e Puglia, con arrivo previsto il 26 luglio a Monte Sant’Angelo (FG).

 

Dopo una breve sosta, il 29 luglio Valentina ripartirà da Firenze per affrontare i 170 km della Via degli Dei, prendendo a riferimento la guida scritta da Simone Frignani (autore di “Il Cammino di San Benedetto”, “Italia coast to coast, “La Via Francigena”, “La Via Romea Germanica”). Ultima tappa a Bologna proprio nel giorno del 40esimo anniversario della strage alla stazione centrale.

#Camminaconme è il nome di un viaggio, ma anche del racconto su FSNews che giorno per giorno documenterà incontri straordinari con gente del posto, scenari sconosciuti e mozzafiato, riflessioni condivise con i compagni di cammino. Un diario quotidiano arricchito da pillole audio/video e brevi post sulle avventure a piedi, in ogni angolo d'Italia. Raggiunto da un treno, fino al successivo che riporterà verso casa.

 

L’iniziativa aggregante che unisce esperienze e persone è stata concepita nell’isolamento della quarantena grazie all’energia del gruppo #iocamminoinitalia di cui Valentina fa parte: oltre 15mila camminatori che desiderano una ripartenza ecologica e silenziosa al ritmo lento dell'andare per boschi e sentieri, attraversando antichi borghi e città d'arte. Così l’idea di coinvolgere quelli che vogliono rimettersi in cammino, ma anche chi non lo ha mai fatto e vuole provare per la prima volta in compagnia. Insomma i destinatari sono tutti quelli che credono nella serendipity: l'arte dell’incontro lungo la via.