Un servizio più capillare e nuovi autobus a ridotte emissioni e sistemi tariffari. Sono alcune novità che partiranno lunedì 13 settembre, a Padova e provincia, con il servizio di Busitalia Veneto, società che si è aggiudicata la gara europea del 2017 per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale.

 

Il nuovo servizio extraurbano e urbano garantirà maggiore copertura territoriale, soprattutto per nuove aree residenziali, scolastiche, ospedaliere oltre che nella zona industriale cittadina. Saranno introdotte nuove corse con intensificazione del servizio di alcune linee nelle ore serali.

Cambierà anche il sistema tariffario con l'introduzione di nuovi titoli di viaggio:

  • nuove zone tariffarie: identificate dal colore arancio per la Città di Padova e azzurro per i Comuni della Conurbazione (Abano Terme, Albignasego, Cadoneghe, Limena, Noventa Padovana, Ponte San Nicolò, Rubano, Saonara, Selvazzano Dentro, Vigodarzere, Vigonza e Villafranca Padovana);
  • nuove tariffe: TU1 (valida per la zona arancio), TU2 (valida per spostamenti tra zona arancio e azzurra) e extraurbane (articolate per fasce chilometriche);
  • nuovi titoli di viaggio (biglietto argento, biglietto argento giornaliero per residenti nelle zone arancio e azzurro) e abbonamenti (trimestrali e annuali studenti 2° figlio). Gli abbonamenti del precedente sistema tariffario restano validi fino alla naturale scadenza, mentre i biglietti sono utilizzabili o sostituibili (presso la biglietteria aziendale di Via Rismondo 28) entro il 12 dicembre.

Entro la scadenza del nuovo Contratto di Servizio, poi, la flotta si rinnoverà (quasi) totalmente grazie all'acquisizione di 515 nuovi autobus urbani ed extraurbani.
 

Dal 13 settembre entreranno gradualmente in servizio 111 nuovi bus dedicati ai servizi extraurbani, di cui 75 acquistati da Busitalia Veneto in autofinanziamento e 36 beneficiando dei contributi di cui alla D.G.R. Veneto n . 826/2020. I nuovi mezzi extraurbani EURO6 a ridotte emissioni (per una stima annua di 1.600 tonnellate di CO2 in meno) garantiranno maggiore comfort e rispetto ambientale, a vantaggio dell’offerta qualitativa dei collegamenti.