La Lombardia estende il suo patrimonio naturalistico e boschivo di 25.500 ettari dalle meravigliose montagne dello Stelvio, ai boschi delle pianure, alle foreste collinari e pedemontane. Ambienti quasi del tutto protetti, riserve naturali e faunistiche dove la bellezza della natura resta difesa e incontaminata anche in una regione conosciuta per le sue attività di impresa diffuse sul territorio.

 

Flora, fauna, boschi e foreste si possono godere in tutte le stagioni dell’anno e costituiscono una importante leva per il turismo e per le attività ad esse legate. Numerosissime anche le occasioni di conoscere e scoprire le produzioni agroalimentari tipiche di queste zone con le malghe di montagna dove lavorano i casari, gli alpeggi, gli allevamenti. Specialità davvero ghiotte come il celebre formaggio Bitto i numerosi e differenti Formaggi d’Alpe, il burro e la ricotta

A sovrintendere e sviluppare tutto questo troviamo l’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste (Ersaf), istituzione publica fondata dalla amministrazione regionale nel gennaio del 2002.

 

L’Ente, presieduto dal 2018 da Alessandro Fede Pellone, agisce sul territorio lombardo nei settori foreste, agricoltura, montagna, suolo, ambiente e territorio, in cooperazione con altri soggetti pubblici e privati e nell'ambito di progetti europei, nazionali e regionali per testare nuove tecniche dei processi produttivi e individuare nuove modalità di valorizzazione dei prodotti agricoli, degli ambienti naturali e della biodiversità.

 

Nel patrimonio agricolo e forestale lombardo di Ersaf sono presenti 34 alpeggi, affidati sempre ad allevatori, due aziende agricole, il centro vitivinicolo Riccagioia (PV) e il centro vivaistico forestale regionale di Curno (BG).

 

Numerose sono anche le attività didattiche, ricreative e culturali che Ersaf propone agli appassionati della natura. Approfondire il rapporto tra l’uomo e la montagna spesso consente di scoprire bellissime storie, veri e propri racconti della gente che la abita e vi lavora. Convegni e rapporti sullo stato del patrimonio forestale e sulle caratteristiche dei territori naturali lombardi sono un altro aspetto della vasta azione di conoscenza sviluppata da Ersaf. 

«Ad esempio il 2020 è stato l’anno internazionale della salute delle piante - commenta il presidente Fede Pellone - e l’obiettivo di Ersaf è stato quello di promuovere la salute delle piante e sviluppare una coscienza collettiva in grado di riconoscere un'effettiva opportunità di proteggere l’ambiente. Durante gli ultimi mesi - aggiunge il presidente - è stata anche lanciata l’iniziativa online #LeggereleMontagne dove sono stati proposti brani di scrittori “Figli delle montagne” letti dalle donne e dagli uomini che in Ersaf si occupano di proteggerle». 

ASCOLTA IL PODCAST

Intervista ad Alessandro Fede Pellone, presidente Ersaf Lombardia